Money and Photography: confessions from an (ex)addicted – Soldi e Foto: confessioni di un (ex)maniaco

Of all my hobbies, only wind-surfing could burn my money faster than photography. Those who approach photography for the first time they’d better be prepared. I knew people who migrated from Canon to Nikon overnight, selling out for cheap money camera and L-lenses bought in ten years of sacrifices.

Degli hobby che ho avuto solo il wind-surf riusciva a bruciare i miei soldi più velocemente della fotografia. Chi si avvicina alle foto per la prima volta è bene che sia preparato.
Ho conosciuto gente in grado di migrare notte-tempo da Canon a Nikon svendendo macchina e obiettivi serie L acquistati in 10 anni di risparmi.

There is no limit if you don’t set it – Non c’è limite se non ti dai un limite

In this digital era these are the major temptations:

– New Camera: full-frame, reflex or mirrorless, zillions of mega-pixels, super burst to capture a Formula 1 car speeding, special alloys bodies and full-sealed bodies

Fast Lens: my greatest trap. An f/1.4 or better f/1.2 lens is currently my topic of choice for psycological therapy

– The ideal system: a cool Mac, like pros!

-Accessories: flash, bags, memories, batteries…

 

170121_IMG_1531

 

Nell’epoca digitale le maggiori tentazioni sono:

– Nuova macchina: magari full-frame, reflex o mirrorless, trillioni di mega-pixel, raffica per catturare le Formula 1 in pieno rettilineo, corpi in leghe aeronautiche e tropicalizzazione totale

– Obiettivo luminoso:
questa per me è l’insidia maggiore. La lente f/1.4 o meglio f/1.2 è attualmente argomento di discussione tra me ed il mio psicanalista


– Il sistema ideale:
un bel Mac, come i professionisti!


– Accessori:
flash, borse, schede di memoria, batterie…

What really matters – Ciò che conta

Here we have different schools of thought: from the new-wave-zen who values only ideas and talent,  to the nerd-techno-geek who boils everything down to labs parameters invisible at bare eye. I set myself in between: good ideas need good means to excel and emerge.

Now enough with the blog: I have to go and buy a stand and a soft-box!

Qui ci sono varie scuole di pensiero: dal new-wave-zen per cui ciò che conta sono solo le idee ed il talento al nerd-geek tecnologico che riconduce tutto a parametri da laboratorio ed invisibili ad occhio nudo. Io mi colloco a metà: buone idee hanno bisogno di una realizzazione all’altezza per eccellere e venire fuori.

Ora basta scrivere: devo andare a comprare treppiede e soft-box!

3 thoughts on “Money and Photography: confessions from an (ex)addicted – Soldi e Foto: confessioni di un (ex)maniaco”

  1. Ciao Ruggero: un caro saluto e…consolati, non sei il solo! Purtroppo nel mio caso i risultati non bilanciano la spesa, ma questo non pare essere un fattore di dissuasione sufficiente. Perseverare diabolicum

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s